Mappa interattiva del borgo Links utili Foto Come arrivare Homepage
 Home

Il territorio di Bovino

Non si può descrivere, in modo così dettagliato e pittoresco, la topografia di Bovino se non riportando le parole dell'illustre compaesano C. G. Nicastro: "A sessantasei chilometri dall'Adriatico, tra i gradi di longitudine Est (Roma) 253'30'' e 4115'37'' di latitudine Nord, sorge Bovino, cittadina di quasi 9.000 abitanti. Si eleva di metri 647 sul livello del mare; domina i colli tutto intorno, stando a cavaliere di una diramazione dell'Appennino meridionale, proprio là dove questo si degrada ed incomincia l'immensa pianura del Tavoliere di Puglia.



Quindi chi muove dalla pianura della Daunia e si indirizza verso la regione degli Irpini, vede in cima alla prima montagna il versante nord-est della città, formato da un bizzarro gruppo di case su viva roccia. Da quella sommità si ammirano incantevoli orizzonti. Ad oriente il tavoliere, circuito dalle aspre balze del Gargano e dalla fuggevole curva dell'Adriatico; il classico Tavoliere, ora immenso tappeto di un verde carico o mare ondeggiante di dorate spighe, ed ora distesa monotona ed uguale. A Mezzogiorno e ad occaso i contrafforti della catena appenninica, ricoperti da boschi, da vigneti da praterie e solcati da pittoreschi ruscelli. A settentrione il leggendario Vallo di Bovino e - lontano lontano, sfumati nell'azzurro - i giochi di quei monti, sui quali i Sanniti intrepida resistenza seppero per lunga pezza opporre all'impeto delle latine legioni. Giù nella valle querulo corre il fiume Cervaro, che ha le sue scaturigini nella contrada "Fontana di vino", tra Monteleone e Zungoli.>> (C.G. Nicastro, Bovino ottobre 1909). Oggi Bovino, definito dall'A.N.C.I.(Associazione Nazionale Comuni Italiani) uno dei Borghi più belli d'Italia, conta circa 4000 abitanti ed il Cervaro, da fiume navigabile ai tempi di Strabone (60 a.C. - 14 d.C.), ha assunto caratteri di regime torrentizio.

Il famoso Vallo di Bovino dove scorre il Torrente Cervaro
Il famoso "Vallo di Bovino" dove scorre il Torrente Cervaro

.: avanti >>


Questo sito è parte di www.orchideedibovino.it a cura di Giuseppe Santoro | Grafica, impaginazione e layout di Antonio D'Alessio

Valid HTML 4.01 Transitional Valid CSS!